Utthita trikonasana

Utthita trikonasana

Gli asana hanno nomi che richiamano il mondo della natura e i principi che lo guidano.
Alcuni si ispirano alla vegetazione, alcuni agli insetti, altri ancora ad animali marini, uccelli o a nomi di Dei del pantheon indù.
Le forme che si assumono durante l'esecuzione delle posture imitano una gran varietà di esseri viventi e, rappresentando l'universalità, consentono allo yogi di attingere all'unità del proprio spirito con quello universale.
UTTHITA TRIKONASANA
Utthita significa esteso, allungato; trikona triangolo.
Questo asana è la posizione del triangolo e rappresenta l'unione di corpo, mente e spirito.

BENEFICI:

- tonifica i muscoli della gamba;
- toglie la rigidezza alle gambe e ai fianchi;
- mitiga i dolori di schiena e il torcicollo;
- rafforza le caviglie;
- sviluppa il torace.

ESECUZIONE:

- assumere la posizione Tadasana;
- inspirare profondamente e con un salto aprire le gambe di circa un metro. Sollevare le braccia lateralmente, parallelamente alle spalle, i palmi delle mani rivolti verso terra. Tenere le braccia parallele a terra;
- girare lateralmente il piede destro di 90 gradi a destra. Girare leggermente il piede sinistro verso destra, tenendo la gamba sinistra allungata e tesa al ginocchio;
- espirare, piegare il busto lateralmente a destra, portando il palmo della mano destra vicino alla caviglia destra. Se possibile, il palmo destro dovrebbe toccare completamente il pavimento;
- alzare il braccio sinistro portandolo parallelo alla spalla destra e stendere il busto.
Il retro della gambe, del petto ed i fianchi dovrebbero essere su una sola linea;
- fissare lo sguardo sul pollice della mano sinistra ben tesa. Tenere il ginocchio destro teso sollevando la rotula e il ginocchio destro in linea con le dita del piede;
- rimanere in questa posizione da mezzo minuto a un minuto, respirando profondamente e uniformemente;
- sollevare poi il palmo destro da terra, inspirare e tornare in piedi con gambe aperte e braccia parallele a terra;
- girare il piede sinistro lateralmente a sinistra di 90 gradi, quello destro leggermente verso sinistra, tenere ambedue le ginocchia tese e ripetere la sequenza dal lato opposto.

Gli asana
Gli asana sono più che un esercizio fisico. Aiutano a vivere il presente, a riappacificarsi con se stessi, ad imparare ad ascoltare il proprio corpo, concentrarsi, raggiungere un'unione armonica tra mente e corpo.
Le asana sono la parte fisica dello yoga e rappresentano la base per la pratica degli stadi più elevati, come le tecniche di respirazione, concentrazione, e meditazione.

Ti è piaciuto questo articolo?

Metti mi piace alla nostra pagina su Facebook per rimanere sempre aggiornato

seguici_small


  • Ustrasana

    Ustrasana Lo Yoga Sutra di Patanjali è il testo che ha reso organica la disciplina…

    Leggi di più
  • Utkatasana

    Utkatasana Come abbiamo già visto, i nomi delle asana hanno spesso un significato profondo, che…

    Leggi di più
  • Hanumanasana

    Hanumanasana Il Ramayana è il più grande poema epico dell'induismo insieme al Mahābhārata. In esso…

    Leggi di più

Nessun commento ancora

Lascia un commento