fbpx

Utthita Trikonasana

Utthita Trikonasana
La postura del triangolo

Le guide del Soham alla corretta esecuzione delle posture.

Utthita: esteso, allungato
Trikona: (tri=tre, kona=angolo) triangolo

Questa asana produce un intenso stiramento della muscolatura laterale del busto, tonifica i muscoli delle gambe, toglie la rigidezza alla gambe e ai fianchi, allevia i dolori alla schiena, sviluppa il torace e dona stabilità, forza e flessibilità.

Trikonasana è una asana che lavora sui due aspetti energetici del corpo: quello yin, femminile, lunare e quello yang, maschile, solare.
È importante quindi, per mantenere bilanciati questi due aspetti (sia da un punto di vista fisico che energetico), che la postura venga eseguita per la stessa durata da entrambi i lati.

trikona, asana yoga

trikona, asana yoga

Esecuzione

- Posizione di partenza: gambe divaricate (più larghe delle spalle), piedi dritti e paralleli tra loro; braccia tese e parallele al suolo, palmo delle mani rivolto verso il basso;
- ruotare il piede destro verso destra di 90 gradi, ruotare il capo verso sinistra e, espirando, inclinare il busto verso destra;
- cercare di mantenere la schiena eretta; le gambe restano ben tese;
- mantenere l'equilibrio, evitando il movimento delle anche in avanti;
- la mano destra poggia sulla gamba desta, senza forzare lo stiramento della muscolatura;
- idealmente si può arrivare fino a poggiare la mano destra sul dorso del piede destro o sul pavimento accanto al piede (nella parte interna), ma se non si è mai praticato, con molta probabilità, ci si fermerà in un punto intermedio tra ginocchio e piede: non forzare mai il movimento ma assecondare sempre il proprio corpo; è importante respirare con regolarità per ossigenare sangue e muscoli e, solo se si sente il corpo cedere, aumentare l'inclinazione del busto e avvicinare la mano al piede aumentando lo stiramento muscolare;
- durante l'esecuzione lo sguardo rimane fisso in direzione del braccio opposto;
- mantenere la postura per un tempo minimo di 30 secondi/1 minuto
- riportare lo sguardo in avanti ruotando il capo e risalire lentamente col busto fino a tornare in posizione eretta;
- fare tre respiri profondi per sciogliere eventuali tensioni e ossigenare il corpo
- ripetere verso l'altro lato.

Trikonasana - posture yoga
Trikonasana - posture yoga

Controindicazioni
Utthita trikonasana, come visto, fa molto bene al corpo; ci sono, tuttavia, alcuni casi in cui si sconsiglia di eseguirla:
- donne incinte;
- se si hanno gravi problemi alla schiena.

Variante
Per rendere ancora più intenso lo stiramento della muscolatura laterale si può avvicinare il braccio sinistro alla testa (portandolo in linea con il busto) come si vede in foto.

Trikonasana - posture yoga

Variante
Utthita Parsvakonasana
Questa asana può essere eseguita anche con il ginocchio piegato; l'importante è che l'angolo che si forma tra coscia e polpaccio sia sempre di 90° per non sovraccaricare l'articolazione del ginocchio.

Trikona variante
Trikona variante

Errori più frequenti

È importante che il corpo sia perfettamente in linea; è preferibile non forzare nell'allungamento e rimanere correttamente in linea piuttosto che forzare l'allungamento e sbilanciarsi in avanti.

trikona

Se si esegue la variante con la gamba piegata è importante che l'angolo del ginocchio sia sempre di 90 gradi, per non sovraccaricare l'articolazione.

ginocchio

Tutti i benefici della posizione del triangolo

I benefici di Utthita Trikonasana, se si esegue una pratica costante, sono tantissimi:
- incrementa la mobilità della colonna vertebrale (soprattutto a livello lombare e toracico)
- rende più flessibili le articolazioni delle anche, delle gambe e delle spalle
- sviluppa il torace (in quanto permette di arrivare ad una grande apertura del petto) e le spalle
- scioglie la rigidezza nella zona dei fianchi
- allunga e tonifica la muscolatura addominale
- riduce lo stress
- riduce i dolori alla sciatica.


Ti è piaciuto questo articolo?

Metti mi piace alla nostra pagina su Facebook per rimanere sempre aggiornato

seguici_small